Ho visto i lupi da vicino

di Eliana Canova

Karl viene da Vienna ed è un rom, o come lo chiamano tutti: uno zingaro. Emma è milanese ed è ebrea. Si incontrano nel peggior posto immaginabile, alle porte di Auschwitz. Karl viene mandato a prendersi cura dei cani delle SS. Emma invece cerca di sopravvivere nel campo affidandosi al proprio talento di violinista. Le loro voci, insieme a quella del cane lupo Eisen, ci raccontano una pagina di storia poco narrata e quindi sconosciuta: la rivolta dei rom rinchiusi nel Zigeunerlager di Auschwitz-Birkenau durante il Porrajmos, il genocidio nazista dei popoli rom e sinti.

Altri libri per la stessa età

La recensione di "The Stone. La settima pietra" di Guido Sgardoli firmata da Giulia Travaglini

Giulia Travaglini, studentessa della scuola secondaria di primo grado Rolandino de’ Passeggeri di Bologna, era quest'anno...
Vai all'articolo
0 likes 0 commenti

Classici a fumetti: intervista a Donata Pizzato, illustratrice de "Black Beauty"

I Classici a Fumetti sono arrivati in libreria, e sono quattro tesori a colori da sfogliare, leggere, rileggere e collezionare. Quattro...
Vai all'articolo
0 likes 0 commenti

Classici a fumetti: intervista a Fabio Pia Mancini, illustratore de "Il giardino segreto"

I Classici a Fumetti sono arrivati in libreria, e sono quattro tesori a colori da sfogliare, leggere, rileggere e collezionare. Quattro...
Vai all'articolo
0 likes 0 commenti
©2012-2019 Mondadori Libri S.P.A. | Tutti i diritti riservati | P.iva 08856650968 | | | | Codice Etico