A un passo da un mondo perfetto

di Daniela Palumbo

Germania, 1944. Iris ha undici anni, quando si trasferisce con la famiglia in un paese vicino a Berlino. Il padre è un capitano delle SS promosso a vicecomandante del campo di concentramento che sorge laggiù, mentre la madre è una donna autoritaria con una grande passione per i fiori. La nuova casa è bellissima, grande e circondata da un immenso giardino, di cui si prende cura un giardiniere.
Di lui Iris sa ben poco, sa solo che è ebreo e che tutte le mattine arriva dal campo, per poi tornarci dopo il tramonto. A Iris è vietato rivolgergli la parola perché è pericoloso, ma la curiosità è più forte di lei. Comincia ad avvicinarsi di nascosto a quello sconosciuto con la testa rasata e la divisa a righe. Comincia anche a lasciargli piccoli regali nel capanno degli attrezzi, in un cassetto segreto, e lui ricambia con disegni abbozzati su un quaderno. Così, giorno dopo giorno, tra i due nasce un'amicizia clandestina fatta di gesti nascosti e occhiate fugaci, un'amicizia in grado di far crollare il muro invisibile che li separa e di capovolgere il mondo perfetto in cui Iris credeva di vivere.

Altri libri di Daniela Palumbo

    Altri libri per la stessa età

    Storie di Natale: scopri le più belle!

    Storie di Natale: non ne avremmo mai abbastanza, e voi? Tre dei più bei racconti del Battello a Vapore tornano in libreria...
    Vai all'articolo
    0 likes 0 commenti

    BookCity 2019: gli appuntamenti del Battello a Vapore e Geronimo Stilton!

    Dal 13 al 17 novembre Milano vedrà l’arrivo di più di 3000 autori, pronti a incontrare i lettori negli oltre 1500 eventi...
    Vai all'articolo
    0 likes 0 commenti

    Liliana Segre: l'impegno e la memoria

    «Il mio impegno è tramandare la memoria, che in un mondo pieno di ingiustizie è un vaccino contro l'indifferenza.» Questo...
    Vai all'articolo
    0 likes 0 commenti
    ©2012-2019 Mondadori Libri S.P.A. | Tutti i diritti riservati | P.iva 08856650968 | | | | Codice Etico