Morto che parla

di Guido Sgardoli

Guido pensa di aver già visto tutto: è il figlio del becchino della città (ecco perché tutti lo chiamano Cassa), sua madre per arrotondare tiene sedute spiritiche nel salotto di casa e la sorellina prevede il futuro. Ma quando una sera si ritrova davanti il fantasma di Straocchio, lo strambo custode del deposito di rottami di cui ha accidentalmente provocato la morte, capisce che le sue disavventure sono appena cominciate...

Altri libri di Guido Sgardoli

    Altri libri per la stessa età

    Lia Levi, una vita da ricordare

    Lia Levi è una scrittrice italiana che da bambina ha vissuto le persecuzioni razziali e la deportazione durante la Seconda...
    Vai all'articolo
    0 likes 0 commenti

    Graphic Novel per tutti i gusti

    Quando una storia è bella, leggerla è davvero un piacere. Se poi ci sono le illustrazioni a completare la trama tutto diventa...
    Vai all'articolo
    0 likes 0 commenti

    Per chi sogna di essere una stella del calcio

    Se non ti perdi una partita della tua squadra del cuore, se appena vedi un tappo o un sassolino per strada cominci a dribblare...
    Vai all'articolo
    0 likes 0 commenti